STREETMAME 04 Uomo Ragno

I 16 giorni che sconvolssero Roma. La capitale ha avuto la fortuna di essere visitata dal Maestro Amerigo Mancini. Dal 23 giugno all’8 luglio del 2016 la struttura atomica, spirituale, spaziotemporale della città e dei suoi abitanti è stata sconvolta e instantentizzata dal Maestro in persona. Nulla sarà più come prima. Ho cercato di documentare l’evento con le mie telecamere. Ammetto, non è stato facile stare vicino al Maestro per tutto questo tempo. È un po come stare vicini al sole: ti puoi illuminare meglio ma il rischio di essere accecati e travolti dalla sua energia è altissimo. Abbiamo viaggiato in lungo e in largo per Roma grazie agli efficientissimi servizi pubblici del Comune di Roma (in poche parole, lunghe camminate); Abbiamo visitato tanti luoghi interessanti e incontrato tanta gente. Abbiamo respirato tanto CO2, salvato Mogadiscio, aggiustato il flauto di Bernard, fermato la metro A per 15 minuti, recitato teatro con due sconosciuti, incontrato un mercenario ceco, salutato Silvano Agosti, ci siamo fatti raccontare una poesia per SOLO UNA MONETINA dal poeta Nicolino Pompa, filmato una rana alle 2 del mattino, suonato Amelie per calmare uno in divisa (non ha funzionato), studiato il comportamento notturno dei gabbiani, rischiato la vita servendoci degli autobus notturni, trascritto una frase da un libro di Engels nella biblioteca nazionale e poi lasciato ad una sconosciuta (che ha riso), parlato di felicità dentro una 500 sportiva con il cognato di un certo Pino, regalato 1 euro ai pesci di Ostia, conosciuto una bilancia, portato una zanzariera a Trastevere, preso un didgeridoo da Trastevere, conosciuto due spagnole, un marocchino, due americane e un ologramma.

Giorno 04 – 08:

Advertisements

STREETMAME 01 Psicomagico

I 16 giorni che sconvolssero Roma. La capitale ha avuto la fortuna di essere visitata dal Maestro Amerigo Mancini. Dal 23 giugno all’8 luglio del 2016 la struttura atomica, spirituale, spaziotemporale della città e dei suoi abitanti è stata sconvolta e instantentizzata dal Maestro in persona. Nulla sarà più come prima. Ho cercato di documentare l’evento con le mie telecamere. Ammetto, non è stato facile stare vicino al Maestro per tutto questo tempo. È un po come stare vicini al sole: ti puoi illuminare meglio ma il rischio di essere accecati e travolti dalla sua energia è altissimo. Abbiamo viaggiato in lungo e in largo per Roma grazie agli efficientissimi servizi pubblici del Comune di Roma (in poche parole, lunghe camminate); Abbiamo visitato tanti luoghi interessanti e incontrato tanta gente. Abbiamo respirato tanto CO2, salvato Mogadiscio, aggiustato il flauto di Bernard, fermato la metro A per 15 minuti, recitato teatro con due sconosciuti, incontrato un mercenario ceco, salutato Silvano Agosti, ci siamo fatti raccontare una poesia per SOLO UNA MONETINA dal poeta Nicolino Pompa, filmato una rana alle 2 del mattino, suonato Amelie per calmare uno in divisa (non ha funzionato), studiato il comportamento notturno dei gabbiani, rischiato la vita servendoci degli autobus notturni, trascritto una frase da un libro di Engels nella biblioteca nazionale e poi lasciato ad una sconosciuta (che ha riso), parlato di felicità dentro una 500 sportiva con il cognato di un certo Pino, regalato 1 euro ai pesci di Ostia, conosciuto una bilancia, portato una zanzariera a Trastevere, preso un didgeridoo da Trastevere, conosciuto due spagnole, un marocchino, due americane e un ologramma.

Giorno 01:

MAME 08 – Parasite

Dopo una pausa di riflessione, decidiamo di continuare il MAME. Ora l’appuntamento è per tutti i sabati alle ore 14:00. L’unica cosa che cambia è che si trasmette dal mio computer, invece che da quello di Amerigo (quindi le puntate verranno archiviate nel mio canale youtube)

Cambia anche la struttura del programma. Prima decidevamo un argomento e durante il live presentavamo la nostra ricerca. Ora Amerigo farà semplicemente l’ospite mio. Forse un segno che il progetto giunge verso la fine.

Tema principale è quello del lavoro. Come trovare un modo etico di guadagnarsi da vivere, senza perdere la dignità. Alla fine decidiamo che è impossibile e che forse è meglio fare i parassiti.

1508 MONTHLY

Third episode of the project MONTHLY. Short movies documenting life in the streets of Rome.

I. DREAM
00:00 escape | 00:09 tornante | 00:15 mullarë | 00:19 gente vibia | 00:24 lago corbara  | 00:29 tevere blu | 00:37 bosco | 00:41 pilivesë | 00:49 park 2 figs | 00:52 park 2 pines | 00:54 return | 01:05 deep breath

II. NIGHTMARE
01:17 lift | 01:26 yellow on black | 01:32 jesus calling | 01:40 late | 01:43 help | 01:58 little fighter | 02:04 waiting | 02:06 bus | 02:09 eat better | 02:15 live better | 02:17 no, eat this | 02:20 and watch this | 02:24 magna er pesce | 02:27 broken dreams | 02:29 l’invisibile | 02:36 my lucky day | 02:44 ladro di fichi | 02:55 flock | 02:58 fishing in rome | 03:01 tevere grigio | 03:07 shok | 03:08 desert | 03:11 piramide | 03:14 fontanella | 03:41 forced to play | 03:54 fame di libertà | 03:59 cambia vita | 04:03 no zingari | 04:04 | 04:07 pasqualone writer | 04:10 se paghi però, non è più stupro | 04:14 murales | 04:20 end

1507 MONTHLY

The second episode of the project MONTHLY. A series of short movies documenting (my) life in the streets of Rome.

INTRO
0:00
apertura miniera b | 0:13 gradevole violenza audiovisiva | 0:20 arrivo carro bestiame | 0:26 otto verticale: prende la metro tutti i giorni alle 5 e 30. hmm.. ah giusto.. S C H I A V O | 0:32 sotterrati vivi

BREAK I
0:38 meanwhile in the woods 1 | 0:44 kallamat | 0:50 little pine tree

WAITING
0:55 up to stazione 2 superficie | 0:58 waiting | 1:19 waiting | 1:28 all aboard | 1:30 view left | 1:41 view right

BREAK II
2:01 meanwhile in the woods 2 | 2:04 tronco pino | 2:09 tronco pino + bugs | 2:14 pigna

2:21 nightmare

EXHAUSTED UNITS
2:33 collasso (3×1) | 2:42 going to the beach 1 | 2:47 going to the beach 2 | 2:55 mother daughter 1 | 3:01 going to the beach 3 | 3:06 going to the beach 1 with grandpa | 3:14 going to the beach 3 (4×1)

BREAK III
3:19 pineta | 3:26 death | 3:30 vs | 3:36 life

DISPOSABLE HEROES
3:40 branco 1 | 3:46 branco 2 | 3:51 (station) cleaning machine | 4:01 sbarco: ready to kill

BREAK IV
4:19 fuga | 4:34 cavalli prateria 1 | 4:46 cavalli prateria 2 | 5:05 scared cow | 5:12 mother daughter 2

5:18 so much wonder

WHERE COUNTRIES SPEAK
5:29 “ostia lercia” | 5:36 “no zingari” | 5:40 “viva lenin” | 5:47 “con la grecia che dice no”

BREAK V
5:54 alba 1 | 6:02 alba 2 | 6:11 birds | 6:57 mucche front | 7:04 mucche side | 7:22 mucche drinking | 7:39 ritorno

EATING
8:06 colazione | 8:15 merenda

EXTRA
8:25 sottopasso | 8:29 scale mobili

HOME
8:31 thunder | 8:40 less thunder | 8:50 prato curato.. | 9:03 persone, no

IL PORTALEGNA
9:10 rinfresco | 9:19 averi | 9:23 carico | 9:27 italy “western country” july 2015

OUTRO
9:40 ego

1506 MONTHLY

The first episode of the project MONTHLY. Short movies documenting life in the streets of Rome.

I. INTRO
0:00 | 0:15 | 0:24 | 0:30 | 0:35

II. HELL
0:39 | 0:43 | 0:49 Homeless sharing food with the birds | 1:00  | 1:12 Bath at the cctv | 1:23 Descent | 1:43 “Lunch anywhere” (but not too far from work) | 1:52 Job opportunities and people disappearing in the dark | 2:06 Lush vegetation for distracted people | 2:20 6am daily torture | 2:27 In line at the cage’s exit | 2:35 Waiting the bus | 2:53 HR delivery | 2:59 Signs of life on the wall | 3:09 All for one | 3:16 Breakfast | 3:24 We need nothing | 3:37 We are thousands miles away from home | 3:42 We dreamt | 3:47 We dream | 3:52 We blame them | 3:59 We have the right blood | 4:07 We tried to fool you | 4:13 We tried to steal you | 4:19 We want you | 4:24 BS | 4:31 | 4:35 Locked minds | 4:39 Locked bodies;

III. OUTRO
4:50 PPP